Riggi: “L’Amministrazione Ottaviani ha lasciato morire di nuovo nel degrado la fontana “De Carolis” di Madonna della Neve”

 

C’eravamo lasciati nell’ultimo consiglio comunale con un auspicio: i progetti importanti per la nostra città devono essere valorizzati e portati avanti da tutte le amministrazioni politiche, a prescindere dal colore politico. Mi chiedo, però, se questo principio oltre che al futuro viene applicato già nel presente. Perché mi faccio questa domanda? Perché ho notato che ad un ex gioiello della nostra città, la fontana “Livio De Carolis”, restaurata nel 2007, durante l’amministrazione Marini, grazie all’impegno dell’allora consigliere comunale Gerardina Morelli, questo principio non è stato applicato. La fontana, autentico patrimonio storico, artistico e monumentale della nostra città, infatti, dopo essere tornata in vita grazie al restauro è tornata di nuovo in una condizione di degrado. Questione di risparmio o di mancanza di fondi? Non credo, sarebbe una scusa poco credibile. Il monumento fu restaurato nel 2007 con 73.000 euro interamente coperti da sponsor privati, dopo essere stato inserito nel progetto “giardini in città”. Sarebbero bastati 3000 euro l’anno per fare la manutenzione ordinaria, con lo svuotamento e la pulizia dei filtri e della delicata malta di cocciopesto. Con 20000 euro, invece, si poteva, addirittura, fare la manutenzione integrale della fontana ogni tre anni, magari coinvolgendo i vecchi sponsor, contenti di mantenere in vita un patrimonio della città che hanno contribuito a far rivivere  e, se possibile, anche nuovi sponsor, per far risparmiare il comune. Nell’arco di sei anni, invece, l’amministrazione è riuscita a far tornare la fontana nel degrado, e i pochi “rattoppi” che ha deciso di fare, manutenzione sarebbe una parola grossa, hanno ulteriormente peggiorato le condizioni del monumento; mi riferisco al cemento inserito nelle” ferite” storiche del monumento, che ne ha compromesso l’autenticità, e agli spazzoloni usati per raschiare il fondo come se invece di un monumento ad acqua stessimo pulendo il cesso di casa. Tutto ciò ,tra l ‘altro, eseguito senza la sorveglianza della sovrintendenza dei beni culturali, che è necessaria nel caso della manutenzione dei monumenti storici. Sono passati oramai 11 anni dal primo restauro, fare adesso una stima di un eventuale recupero di monumento è difficile, l’unica cosa certa è che se prima potevamo cavarcela con 3000 euro l’anno oggi chissà quanti ce ne vorrebbero,30000,40000? C’ è anche un altro problema: gli sponsor sarebbero disposti a versare nuovamente i soldi dopo che hanno visto un bene, da loro finanziato, lasciato morire così dall’Amministrazione? Un altro merito che aveva avuto l ‘operazione di restauro era la creazione di un impianto autonomo di ricircolo dell’acqua che faceva risparmiare, essendo appunto autonomo, migliaia di litri di acqua necessari per gli zampilli della fontana. Oggi purtroppo abbiamo di nuovo uno stagno a cielo aperto. Impianto spento perché si spreca acqua? Non può essere perchè, anzi, faceva risparmiare. Forse è spento perchè non avendo fatto la manutenzione dei filtri si è intasato tutto. Insomma, come mai l’amministrazione Ottaviani, che si auspica di rendere condivisibili certe conquiste e certi patrimoni della nostra città per il futuro, ha permesso che un gioiello di Frosinone sia morto per la seconda volta? Un gioiello che, tra l’altro, era anche una meraviglioso biglietto da visita, dato che si trova in uno dei quartieri d’accesso alla nostra città. Forse perché porta una firma politica diversa da quella dell’amministrazione attuale? Spero di no, spero che ci troviamo semplicemente di fronte all’incapacità di una amministrazione che non sa reperire qualche migliaio di euro attraverso degli sponsor, perché io credo sempre nella buona fede degli uomini.

Daniele Riggi, consigliere comunale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: