Il pericoloso autismo politico della sinistra italiana

 

Il centro sinistra di oggi si sta comportando come un bambino un po’ permaloso, che dopo essersi comportato male con gli amici si isola in un angoletto, con un’espressione corrucciata e indispettita, e pensa: “Prima o poi sbaglierete anche voi e allora vedi come godrò”. Il bambino, fortunatamente, non ha responsabilità nei confronti di nessuno e crescendo può imparare che si deve chiedere scusa agli amici e che dagli errori si impara tanto nella vita. Il politico, invece, ha una responsabilità molto grande verso i cittadini che lo hanno eletto: governare per garantire il benessere della collettività. Per fare ciò deve essere disposto a lavorare con il materiale che ha, senza farsi venire la puzza sotto il naso e la tentazione della superbia. Se i Cinque Stelle danno un segnale di disponibilità ad affrontare un percorso di riforme di stampo progressista allora bisogna comportarsi in maniera responsabile, che significa non mettersi a disposizione dei Cinque Stelle ma dell’intero Paese. Viceversa, rischiamo di consegnare una forza che supera il 30%, sicuramente populista ma non reazionaria, nelle braccia della destra, spingendola inoltre verso tentazioni pericolosamente maggioritarie. L’orgoglio di questa nuova borghesia italiana, affarista, panciuta e annoiata, ben rappresentata dalla classe dirigente del Partito Democratico, continua ad allontanarci sempre di più dai problemi reali del Paese. Spero che anche questa volta non finirà col metterci nei guai, come è già accaduto in passato. Altro che borghesia illuminata, la borghesia italiana si sta dimostrando ancora una volta la più reazionaria e irresponsabile di tutte, preferisce abbracciare la destra pur di non cedere al proprio orgoglio, abbandonando vigliaccamente le fasce sociali più deboli del nostro Paese, che hanno pagato e stanno ancora pagando drammaticamente tutto il peso della crisi.

Daniele Riggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: