A Frosinone la vera Passione vivente la fanno i cittadini e i lavoratori, grazie ai tagli di bilancio pasquali

 

10.000? 12.000? 20.000? Neanche l’assessore al bilancio del comune di Frosinone Riccardo Mastrangeli sa con esattezza quanto costerà quest’anno la Passione vivente di Cristo, organizzata dall’Amministrazione di Nicola Ottaviani, perché ancora deve arrivare in Giunta la delibera che definisce le spese. Ma al di la delle quantità, il dato vergognoso è che, in una città dove si tagliano i servizi e si aumentano le tasse per ripagare il debito cittadino, si continua a spendere soldi pubblici per sovvenzionare feste ed eventi, invece di fare manutenzione, aumentare i servizi e diminuire le tasse. Come afferma l’assessore, sicuramente non è con i soldi della Passione che risaniamo il nostro bilancio malandato, ma è altrettanto vero che in una fase in cui ai cittadini vengono chiesti tanti sacrifici, un’Amministrazione seria e responsabile dovrebbe evitare di spendere soldi pubblici in feste e celebrazioni. Quest’anno, dunque, la Passione Vivente a Frosinone la faranno i cittadini e i lavoratori a causa dei tagli ai servizi, imposti dal governo giallo verde e dall’Amministrazione Ottaviani.

Daniele Riggi, consigliere comunale di Frosinone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: